Articoli improvvisati o maliziosi?

Leggo su Punto Informatico questo articolo su un presunto black-out dei servizi di virtualizzazione di Amazon, riporto la sintesi:

Lo sospetta qualcuno all’indomani del black out che ha costretto Amazon.com a due ore di indisponibilità, e a mancati incassi per milioni di dollari. I segnali di un grave problema per la rete, mai davvero risolto, ci sono tutti.

Allora, visto che ho 3 macchine EC2 che stanno girando su AWS e che non ho riscontrato nessun problema decido di informami un attimo … ecco sembra che sia stato un piccolo problema in un unico datacenter di Amazon, un fulmine ha provocato la rottura dell’impianto di condizionamento e, a causa di un surriscaldamento, un numero limitato di server ha inziato la procedura di shutdown, in un paio di ore tutto quanto riprestinato … ecco prima di gridare “al lupo, al lupo” magari informasi un attimo.

P.S.: su Amazon (EC2 e/o S3) girano ormai la metà dei servizi 2.0 che usiamo quotidianamente …

4 Comments

  • Tuesday, June 10, 2008 - 3:15 pm | Permalink

    Ciao,

    Ho cominciato a dare un’occhiata a AWS veramente da poco e mi sembra una cosa veramente rivoluzionaria.

    Ma… ho dei dubbi…

    Qual è l’effettiva disponibilità del servizio? ci sono degli SLA?
    Quali sono le performance effettive, in particolare riguardante la velocità dello storage di EC2? se installo un DB Oracle, che performance di accesso ai dati mi posso aspettare? come un disco locale? come una SAN? è pensabile avere un ambiente di DWH su EC2?

    Ciao e grazie,
    Andrea (un tuo collega!)

  • Tuesday, June 10, 2008 - 9:07 pm | Permalink

    Ciao collega Andrea, onestamente non so come risponderti sulla questione performance legate ad Oracle.
    Io sto usando uno stack tecnologico completamente Open Source (apache+tomcat+mysql) e le performance sono ottimali, uso lo storage S3 per i backup e per registrare del contenuto binario, non ho problemi di perfomance.
    AWS è una soluzione di virtualizzazione classica, la vera rivoluzione sta nella facilità e velocità di approvvigionamento e nella politica di prezzo a consumo adottata (detta pay-as-you-go).

    Come va nella nuova sede torinese?

  • Tuesday, June 10, 2008 - 10:48 pm | Permalink

    Grazie per le risposte, mi sa che prima o poi devo fare degli esperimenti.

    Per la nuova sede… Non ci siamo ancora trasferiti… ma manca poco…

    Ciao!

  • Thursday, June 12, 2008 - 12:16 am | Permalink

    Dimenticavo gli unici SLA garantiti da Amazon sono sul servizio di storage S3, il più “antico” dei serivizi di Amazon e che, a differenza di EC2, non è in Beta.

  • Comments are closed.