Tag Archives: cloud+architecture

Altro

TamTamy.com e il cloud computing, un anno di storia: benefici, scelta architetturale ed esperienze

Un paio di settimane fa ho partecipato all’evento di Milano organizzato da Nextvalue sui temi del Cloud Computing. Qui sotto le slide della mia breve presentazione in cui ho portato la mia esperienza maturata nel corso di un anno abbondante di lavoro con TamTamy.com sulle tematiche del Cloud Computing, in particola riguardante l’offerta degli Amazon Web Services.

Altro

Amazon lancia tre nuovi servizi CloudWatch, Elastic Load Balancing, Auto Scaling

logo awsAmazon Web Serivces (AWS) ha rilasciato quest’oggi tre nuovi servizi che vanno ad arricchire la propria offerta di Cloud Computing.
AWS dimostra di essere in questo momento leader indiscusso nel mercato del Cloud Computing ed in particolare per ciò che riguarda la proposizione IaaS (Infrastucture-as-a-Service).
I tre servizi sono:

  • CloudWatch: servizio che permette di monitorare le risorse “fisiche” delle istanze EC2 (utilizzo CPU, accessi in lettura/scrittura, traffico di rete, etc.);
  • Elastic Load Balancing: servizio che permette di distribuire il traffico in ingresso tra un pool di istanze EC2;
  • Auto Scaling: servizio che permette di aumentare o diminuire automaticamente il numero di istanze EC2 attive basandosi sulle metriche monitorate da CloudWatch.

Si capisce come questi servizi siano strettamente legati fra loro, CloudWatch monitora il carico, Auto Staling permette di definire logiche per fare operazioni di scale up/down ed il Load Blancer non fa altro che distribuire il carico applicativo.
Le modalità di pricing, sono ovviamente di tipo pay-as-you-go (si paga solo quello che si utilizza), tutti i dettagli si trovano sul sito degli AWS.
Fantastico, semplice e geniale, ma … e si c’è un ma, come per tutti i servizi di Amazon, per trarne realmente vantaggio, bisogna pensare, rivedere le proprie applicazione secondo i principi base che Amazon ha individuato per la realizzazione di applicazioni distribuite e realmente scalabili.
Ho seguito la presentazione che Werner Vogels, il CTO di Amazon.com, ha tenuto allo scorso Web 2.0 Expo di San Francisco, ecco un breve resoconto, provo a riassumere quelli che sono i principi base di una “vera” architettura cloud in questi 3 punti:

  1. i guasti possono succedere, progettare una architettura in modo che un guasto sia una considerato un evento “normale”
  2. disaccoppiare i servizi, ragionare in modalità black-box e fare in modo che un modulo non sia sincronicamente dipendente da un altro
  3. la simmetria e la semplicità devono essere fattori importanti quanto si progetto un’architettura