Tag Archives: PHP

Altro

echo: Another simple Ajax example

ajaxAjax (Asynchronous JavaScript + XML) is very trendy nowadays.
I posted an example (italian zip code search) two months ago and I want to write some other simple examples.

This is a minimal Ajax script, a simple echo service with delay.
The text you write is sent to the server and worked out by a php script, after 2 seconds the text is returned and then displayed to the client.
All the operations are asynchronous, you can see a loading red message (like gmail, to provide a feedback to the user when your browser is processing some data).

Write something and change the focus:

You said (2 seconds delay):

Altro

JSON = JavaScript Object Notation

JSON (JavaScript Object Notation) è un formato di scambio dati strutturati in JavaScript.
E’ interessantissimo il suo utilizzo, al posto di XML, nella applicazioni web che sfruttano XMLHttpRequest nell’approccio Ajax.
In questo modo è possibile scambiare, in modo semplice e “leggero”, i dati fra il server e la pagine web (senza i fastidiosi e inutili reload).

Sono disponibili una serie di libreria per i vari linguaggi di programmazione: Java, C, PHP, Ruby …

Sicuramente da provare!

Altro

XMLHttpRequest aumenta l'usabilità delle interfacce web

Ecco un semplice esempio di utilizzo di XMLHttpRequest, che permette in JavaScript di ricevere dati da chiamate php in maniere asincrona.
Questa metodologia, abbastanza recente, permette di realizzare delle interfacce web sempre più dinamiche e fluide, avvicinandosi alle applicazioni desktop tradizionali.
Adaptive Path ha dato un nome carino a questo modo di realizzare interfacce web: Ajax (Asynchronous JavaScript + XML).
Anche Google, sempre attenta ai concetti di usabilità e performance, ha sposato questa tecnologia nei suoi nuovi servizi: Google Suggest, GMail, Google Groups Beta e Google Maps.

In questo esempio minimale inserendo il CAP vengono automaticamente popolati i campi città e provincia. Notate che non viene effettuata una classica submit della form, in realtà l’interfaccia fa una richiesta http dopo che avete inserito il CAP e riceve una risposta in XML, il tutto avviene in background ed è per questo che l’applicazione rimane enormemente più fluida.

Più avanti spiegherò meglio come funziona il tutto.

ZIP code:
City:
State:

Es.: 20100 -> Milano